New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 | Next page
Vote | Print | Email Notification    
Email User Profile
Post: 488
Gender: Male
OFFLINE
2/28/2010 5:56 AM
 
Quote

Re: qualche piccola nota:
Rockoccodrillo, 2/26/2010 12:09 AM:

3) Cosa vuol dire "fantasy"? è una domanda tutt'altro che banale, da cui derivano conseguenze importanti. Il termine fantasy veniva utilizzato per definire la letteratura del fantastico, che era un po' differente da quella che noi oggi definiamo "fantasy", che appartiene invece a quello che potremmo definire "meraviglioso". Questo per tornare al punto 2: Fantasy è un etichetta che oggi noi mettiamo a romanzi e racconti che hanno un tot di caratteristiche similari a quella che viene riconosciuta come la pietra miliare del genere, e questa è ovviamente Il Signore degli anelli.



Infatti, bisognerebbe prima capire, nell'ambito della letteratura del fantastico (con i suoi maggiori tre generi, fantascienza, fantasy e horror), che cosa consideriamo come fantasy (ecco, se non e` gia` stato fatto, questo dovrebbe essere un topic da aprire). Senza una buona definizione, stabilire chi sia stato il primo scrittore del genere e` un esercizio difficile.
Per me, e rispondo anche a Drago Rinato, tutte le varie mitologie (latu sensu, Bibbia inclusa) non si qualificano, perche` non volevano essere "fiction". Tasso ed i romanzi cavallereschi (Don Chisciotte, il primo vero hardcore fan) sono gia` al limite, perche` di finzione deliberata si tratta (per quanto, autocontraddicendomi, la storia vera di Luciano potrebbe essere in realta` il primo fantasy). Personalmente, tiro una riga [SM=x494543] con Il Castello di Otranto di Walpole, come nascita della letteratura fantastica di "genere". Da allora in avanti, si puo` parlare dei diversi generi fantastici, tra cui il nostro.

Rockoccodrillo, 2/26/2010 12:09 AM:

2) Come nasce l'italiano? non nasce certo nel '300, ai tempi di Dante. Quello era fiorentino. Sarà tre secoli dopo che nascerà la discussione su quali basi tenere per la costituzione dell'italiana lingua, e tra le varie tesi, vinse quella famosa "delle tre corone" (che purtroppo, nonostante il mio tono da maestrino non sono sicurissimo di poter associare a Bembo): Dante, Boccaccio, Petrarca. Si costituì l'italiano in base al modo di utilizzare la volgar lingua da parte di coloro che erano unanimamente riconosciuti come "i primi migliori". L'analogia con cui sono andati creandosi i canoni del fantasy è palese.


Confermo, il cardinale Bembo (mi pare nel 1525). Comunque, alla fine stiamo dicendo la stessa cosa. Cosi` come a scuola ci si ricorda dei primi "anfibi" (sao che kelle terre per kelli fini que ki contene, oppure rosa fresca aulentissima, c'apari inver l'estate), ma si parte a studiare dalle pietre emiliane (della mia cucina) fiorentine del Duecento, tra un congruo numero di anni qualcuno inserira` una nota a pie` di pagina per parlare degli autori "fantasy" ottocenteschi, e poi si partira` con Howard e Tolkien che, ho sostenuto da qualche altra parte, e` il vero fondatore di un sottogenere (l'high fantasy) e non di tutta la melonera. Come scrivevo sopra, dei vichinghi in Canada non si ricorda nessuno, di Colombo piu` o meno tutti.

Rockoccodrillo, 2/26/2010 12:09 AM:

1) La domanda "ma la Bibbia è un fantasy?" è anche il titolo di un topic che ha fatto storia in questo forum, per quanto credo di essere uno dei pochissimi che ancora qui bazzica ad averlo vissuto


Sono andato a pescarlo. C'era un ragazzo (The Real Graham) che aveva un rapporto perlomeno disinvolto con le fonti che citava (prendeva cosa andava bene a lui e mollava tutto il resto). Ma penso che riesumarlo sia sterile, visto che siete rimasti pochissimi tra coloro che hanno postato in quel thread.

PS ed OT Parlando di Solomon Kane, era uscita ormai qualche anno fa una bella raccolta in italiano (mi pare da Editrice Nord) dei racconti di cui era protagonista. Era interessante anche` perche` nell'introduzione si parlava dei "prototipi" di Conan (Kull - ossia Kevin Sorbo).


- The best days are still to come - B. Sanderson -
Email User Profile
Post: 6,340
Gender: Male
.::|Signore del Caos|::.
OFFLINE
3/1/2010 3:24 PM
 
Quote

anche secondo me Tolkien, grandissimo per carità, ma è capostipite di un genere ben precisato... con gli elfi pensati in un certo, modo e i nani in un altro ancora... da lui hanno pescato in moltissimi non solo nella letteratura fantasy...
Es.: D&D dove l'ambientazione iniziali era paro paro tant'è che gli han fatto causa per cambiare il nome degli hobbit in halflings (mezzi-uomini).

Poi c'è la sword & sorcery il cui capostipite è Howard.

P.s.: di Solomon Kane io ho 3 volumetti dei mitici a 1000 lire [SM=x494535]


.
The amazing thing is that every atom in your body came from a star that exploded. And, the atoms in your left hand probably came from a different star than your right hand.
It really is the most poetic thing I know about physics: You are all stardust.
You couldn’t be here if stars hadn’t exploded, because the elements - the carbon, nitrogen, oxygen, iron, all the things that matter for evolution - weren’t created at the beginning of time. They were created in the nuclear furnaces of stars, and the only way they could get into your body is if those stars were kind enough to explode.
So, forget Jesus. The stars died so that you could be here today.
"A Universe From Nothing" by Lawrence Krauss, AAI 2009 (16:50-17:23)
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum

Discussioni Recenti
Annunci



Free Domain at .co.nr Use OpenDNS
Pit of Doom
The Wheel of Time books and franchise are copyright © Robert Jordan. The phrases "The Wheel of Time™" and "The Dragon Reborn™", and the snake-wheel symbol, are trademarks of Robert Jordan.
Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin | Regolamento | Privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:12 AM. : Printable | Mobile - © 2000-2021 www.freeforumzone.com