Scott Lynch - Gli inganni di Locke Lamora (Saga "The Gentlemen Bastard")

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Master_T
00Monday, August 10, 2009 6:58 PM
Salve ragazuoli!

Ho usato la ricerca e non ho travto un topic su questo autore o su questo libro... la cosa mi ha stupito!!


Ho finito il mese scorso "The Lies of Locke Lamora" (in italia penso sia tradotto come "gli inganni di locke lamora") e devo dire che è stata veramente una ventata d'aria fresca.

Una vera goduria, tra i soliti eroi, epiche quest ecc... trovare un fantasy che si discosti dal solito sia per trama che per linguaggio e personaggi.

Il romanzo è ambientato in una sorta di Venezia fantasy, dove una banda di ladri gentiluomini, durante lo svolgimento di una truffa in grande stile, si ritrovano loro malgrado coinvolti in un "golpe" ai danni del "Capa" della città (una sorta di "priincipe dei ladri") ad opera del fantomatico "re grigio".

La trama è soddisfacente e autoconclusiva, anche se ricca di indizi che lasciano intravedere una vicenda di più larga scala che verrà sicuramente espansa nel corso dei sette libri previsti di questa saga, quindi potete leggerlo tranquillamente senza timore di rimanere in attesa della conclusione della vicenda.

L'ambientazione è intrigante e mai noiosa nonostante la vicenda si svolga interamente nella città di Camorr, e la narrazione è ulteriormente alleggerita tramite l'uso di flashback, che sono inseriti magistralmente: questo è uno dei pochi libri che fanno uso del flashback per raccontare il passato dei personaggi dove questo espediente non appesantisce affatto la trama.

I personaggi ricalcano il tipico modello del "ladro gentiluomo", raffinati "maestri dell'inganno" dai dialoghi ironici e arguti di stampo Wildiano, buoni nell'animo ma "bastardi" per natura. Niente di nuovo, ma tutto ben eseguito, compresi i personaggi di contorno.

Fresco anche l'uso della lingua, dimenticatevi la pulita ricercatezza e formalità del classico fantasy, qui le imprecazioni e il turpiloquio abbondano, ma non risultano disturbanti, anzi danno ai personaggi un tono schietto e divertente.


Bhè che state aspettando??? Andate a leggerlo, caproni! [SM=x494584] [SM=x494540]
Messer Lupo
00Sunday, September 6, 2009 9:52 PM
Messo nella lista della spesa!

Se ci riesco provo a metterci le mani domani [SM=x494541]
Master_T
00Monday, September 7, 2009 11:42 AM
Re:
Messer Lupo, 06/09/2009 21.52:

Messo nella lista della spesa!

Se ci riesco provo a metterci le mani domani [SM=x494541]




Non credo te ne pentirai, è un'ottima lettura [SM=x494523]
Messer Lupo
00Thursday, September 10, 2009 2:27 PM
Al momento non si trova U_U

La versione tascabile doveva uscire il 1 settembre, ma ancora non è stato distribuito [SM=x494553]
SilmaCauthon
00Thursday, October 22, 2009 11:01 PM
Interessante, prima o poi quando finirò Jordan leggerò anche le novità, sono rimasta molto indietro [SM=x494552]
Swami Holanwanda
00Friday, October 23, 2009 4:36 AM
Grazie della segnalazione, mi sa che sabato provo a comprarlo
Aaron Quam
00Saturday, October 24, 2009 11:22 AM
Molto interessante... a vederlo così come descritto mi ricorda un po' mistborn di sanderson... Nel frattempo sono impegnato con Jordan (ahimè sono solo al sesto ma me lo devo gustare con il contagocce per non arrivare in fondo troppo in fretta....) e con erikson (ho finito il secondo).

Al momento non si trova U_U

La versione tascabile doveva uscire il 1 settembre, ma ancora non è stato distribuito


Per il momento è ancora edito dalla Nord... in tea vedrai che uscirà con l'anno nuovo...
Per info... in Italia sono per ora editi i primi due. Il titolo del secondo è I pirati dell'oceano rosso, sempre edito da Nord.
Sono proprio tentato ma non vorrei mettere troppa carne al fuoco....
Aaron Quam
00Saturday, October 24, 2009 11:29 AM
Trovato. Deciso. Lo leggo!!!! [SM=x494523]
Coligne
00Saturday, October 24, 2009 12:11 PM
Quindi non è ancora uscita l'economica della TEA?

L'avevo visto subito dopo l'uscita, e mi ispirava, ma alla fine non l'ho mai preso, per un motivo o per l'altro...

A questo punto penso aspetterò uscita dell'edizione TEA. [SM=x494545]
Aaron Quam
00Sunday, October 25, 2009 3:01 PM

Quindi non è ancora uscita l'economica della TEA?


no no... ancora niente... appena so qualcosa ve lo posto... ok? [SM=x494541]
Coligne
00Sunday, October 25, 2009 8:23 PM
Re:
Aaron Quam, 25/10/2009 15.01:


Quindi non è ancora uscita l'economica della TEA?


no no... ancora niente... appena so qualcosa ve lo posto... ok? [SM=x494541]




Si, grazie mille! [SM=x494523]
Swami Holanwanda
00Thursday, October 29, 2009 3:01 AM
Comprato sabato scorso, sono circa a meta`. Molto ben scritto, bella caratterizzazione, il tono ricorda le storie di farfhrd di fritz leiber. Grazie della segnalazione Master_T!
Master_T
00Thursday, October 29, 2009 10:23 PM
Re:
Swami Holanwanda, 29/10/2009 3.01:

Comprato sabato scorso, sono circa a meta`. Molto ben scritto, bella caratterizzazione, il tono ricorda le storie di farfhrd di fritz leiber. Grazie della segnalazione Master_T!




De nada.

Ricordo che a chi piacesse, c'è anche il secondo volume "Red seas under red skies", che personalmente non ho ancora letto.
Coligne
00Friday, November 13, 2009 8:10 PM
Ho avuto un botta di culo pazzesca, l'ho trovato in biblioteca...
Finito non più tardi di 2 ore fa, devo dire che mi ha preso molto (due giorni per leggere 600 pagine). Ricorda molto Mistborn (troppo per essere una coincidenza), soffrono entrambi di finale affrettato, anche se questo l'ho trovato migliore di quello di Sanderson...
Certo, il registro del linguaggio, molto moderno e diretto, lascia spiazzati in un primo momento, ma dopo una 50ina di pagine ci si abitua alle imprecazionio di Locke, che diventano parte del suo folkloristico personaggio. [SM=x494540]
Che Locke Lamora sia una specie di Robin Hood in chiave fantasy, lo si capisce dal primo momento. Il problema è che, per il sottoscritto, Robin Hood è quello della Disney (c'è pure il suo compare un po in carne, m'immaginavo tutto il tempo che spuntasse il cantagallo e si mettesse a cantare Urca Urca Tirulero... [SM=x494558] [SM=x494558] )
vabbè, a parte queste puerili considerazioni, mi sento di consigliarlo a tutti, merita una lettura. [SM=x494523]
Messer Lupo
00Tuesday, November 17, 2009 7:04 PM
A Roma ancora non se ne ha traccia [SM=x494552]
Aaron Quam
00Thursday, November 19, 2009 6:11 PM
ce l'ho qua, non riesco ad iniziarlo.... troppo da fare... e pio sempre jordan a fare da padrone per gustarlo goccia dopo goccia per non correre troppo...
Swami Holanwanda
00Saturday, February 13, 2010 11:42 AM
Accattato pure Red seas under red skies (anche se ho scoperto che pure qui si va verso una saga in sette parti).

Non ho mai finito di commentare il primo libro. Molto bello e molto leggero. Personaggi stereotipi che pero` funzionano benissimo nell'insieme. Insisto su Leiber come riferimento. Dialoghi a volte un poco sopra le righe per produrre la battuta ad effetto, ma l'ensemble regge molto bene. Flashback usati veramente bene - all'inizio, dove servono per portare il lettore a pieno regime, sono lunghi ma evitano l'effetto infodump. Alla fine sono veramente interludi per spezzare il ritmo dell'azione, aumentando la curiosita`/

Da notare che si tratta di opera prima. Mi e` quindi venuto spontaneo il paragone con Elantris di Brandon, pubblicato piu` o meno nello stesso periodo, con condivisione di ambientazione urbana. Brandon vuole affrontare argomenti piu` impegnativi, ma potrebbe certamente imparare da Lynch ad usare toni leggeri e sfruttare le possibilita` dell'ambientazione - Elantris e` una quinta teatrale, Camorr e` Avatar in 3d (va bene, un pochino esagero).
Aaron Quam
00Friday, February 19, 2010 3:41 PM
finalmente dopo tre mesi mi sono riuscito a avvicinare al libro... primo commento a freddo (sono circa ad una terzo): non mi sta soddisfacendo molto.... vi prego non uccidetemi [SM=x494538] speriamo migliori...
Coligne
00Saturday, February 20, 2010 12:22 PM
In biblioteca hanno finalmente preso I Pirati dell'Oceano Rosso, che vaevo ordinato tre mesi fa... [SM=x494541]

Sono arrivato a pagina 200 e appena adesso si profila all'orizzonte la missione che Locke e Jean dovranno affrontare, anticipata dalla quarta di copertina. Erano necessarie 200 pagine per introdurre la nuova ambientazione? (e questa sembra ancora di più Venezie rispetto a Camorr) Certo, il libro ne ha 700, di pagine, quindi staremo a vedere, ma...
A proposito, non leggete la quarta di copertina, è piena di spoiler... [SM=x494542]
Caddish
00Thursday, December 16, 2010 5:16 PM
A me Tal Verrar ricorda più una Genova che una Venezia...micidiale sta saga xD Viva i Bastardi Galantuomini!dai solo il loro metto dice tutto: "A noi!Più Ricchi e più in gamba di tutti gli altri!" =) locke è un personaggione...niente super poteri o armi magiche,solo tanta testa,astuzia,avidità e anche un pizzico di gran cuore :) sinceramente proporrei un super abbinamento...Mat e Locke in un'avventura a Camorr,con il Re grigio e il Gholam che li inseguono e loro che tirano scherzi ai nobili e alle aes sedai xD =)
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:03 AM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com